Nenernet’s Weblog

Archive for aprile 2010

Zuckerberg ha anche presentato una serie di nuove funzioni di Facebook, mentre la società sta cercando di rendere più facile per gli sviluppatori esterni costruire la piattaforma del sito e interagire con essa.

Zuckerberg ha detto che Facebook sta crescendo a una velocità maggiore che in passato e che si sta evolvendo verso un “futuro dove ogni cosa può essere sociale e più personalizzata”.

Già a partire da oggi, gli utenti possono cliccare su un semplice pulsante “like” verso contenuti ospitati su siti popolari come Cnn, Espn e Yelp, e condividere l’informazione sul proprio profilo Facebook in un modo più esauriente rispetto a quello che avviene su molti siti.

Thomson Reuters is the world’s largest international multimedia news agency, providing investing news, world news, business news, technology news, headline news, small business news, news alerts, personal finance, stock market, and mutual funds information available on Reuters.com, video, mobile, and interactive television platforms.

Fonte:
http://it.reuters.com/article/internetNews/idITMIE63K0UT20100421

di Pierpaolo FaggianoCEGLIE MESSAPICA – ‘Quando mi sono trasferita a Ceglie la posta non mi è arrivata per due mesi e ricordo ancora il volto sorpreso ed imbarazzato degli impiegati che, pensando allo scherzo di qualche collega, impilavano la mia posta in un angolino dell’ufficio senza recapitarla; non parliamo poi dei social networks: molta gente richiede la mia amicizia pensando che io sia figlia di Al Bano Carrisi, oppure mi chiede autografi, date di concerti, informazioni sul cantante e relativi gossip.

‘Sebbene mio padre fosse un ingegnere elettronico – spiega Romina – non aveva mai dimenticato gli studi classici fatti al liceo e per questo motivo propose ‘Alcesti’ (protagonista di una tragedia di Euripide) o ‘Romina’ (nome decisamente preferito rispetto all’altro e che gli ricordava la figlia dell’attore Tyrone Powe) .

Mia madre, da parte sua, desiderava darmi un nome più ‘normale’, visto il cognome, già particolare e poco diffuso in Sicilia, che di sicuro in quegli anni ricordava un famoso cantante cellinese.

‘Ricordo ad esempio l’accesa discussione tra mia nonna e l’impiegata della ASL che al momento della prenotazione di una visita pensava di essere presa in giro da parte della mia nonnina; oppure l’impiegata di un call center che mi ha sbattuto continuamente in faccia la cornetta perché pensava ad uno scherzo telefonico (alla fine mi ha chiesto scusa quasi in tutte le lingue)’.

Fonte:
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=324559&IDCategoria=1